Distretto: Orvieto

Piedi buoni e tanto fiato per scoprire la meraviglia del Pozzo di San Patrizio

Una doppia scala che non si incontra porta il turista a 53 metri di profondità nelle viscere della terra

03/01/19

I cristiani perseguitati dagli imperatori romani non hanno nulla a che fare con il pozzo di San Patrizio (costruito su progetto di Antonio da Sangallo il giovane nel XV secolo), ma la storia del manufatto si interseca con quella del santo a cui è dedicato e il Purgatorio.

Il pozzo scende sottoterra per 53 metri grazie ad una doppia scale elicoidale non comunicante (chi sale non incontra chi scende, ma ci si può vedere attraverso le arcate che si aprono sulle pareti) e largo 13 metri.

Il legame con il vescovo e patrono d'Irlanda, è costituito dalla leggenda del Purgatorio di San Patrizio. Ancora oggi nel lago di Donegal, in Irlanda, l'isola e il Purgatorio di San Patrizio sono meta di pellegrinaggi, proprio nel luogo in cui il santo irlandese fece scaturire, con il bastone vescovile, dalla vera di un pozzo le fiamme del Purgatorio, creando un passaggio verso i regni dell'Oltretomba (sicuramente una delle fonti di ispirazione della Divina Commedia di Dante Alighieri) e invitando i fedeli più increduli ad arrivare fino in fondo alla caverna o pozzo, per ammirare la beatitudine del Paradiso (passando prima per l'Inferno e il Purgatorio).

Munitevi di scarpe comode e tanto fiato (per la risalita) e godetevi lo spettacolo.

ORARI

Nov/Feb: 10-16.45

Mar/Apr-Set/Ott: 9-18.45

Mag/Ago: 9-19.45

di Umberto Maiorca

Articoli Correlati